Evoluzione dell’assetto organizzativo e manageriale

EVOLUZIONE DELL’ASSETTO ORGANIZZATIVO E MANAGERIALE

Nel corso del 2010, gli sviluppi dell’alleanza con Chrysler, la creazione del Gruppo Fiat Industrial (operativo dal 1° gennaio 2011) e lo sviluppo del business a livello internazionale hanno determinato un’evoluzione dell’organizzazione che, tuttavia, non è cambiata nella sua struttura e che rimane basata sul duplice presidio da un lato sul business (settori e brand), dall’altro sui principali processi aziendali.

 

Il sistema informativo lanciato nel 2009 é stato progressivamente esteso alle società estere del Gruppo in parallelo all’evoluzione dell’organizzazione di Fiat Services dedicata all’amministrazione del personale, consentendo di integrare in un’unica base dati a livello mondiale le anagrafiche delle persone e delleorganizzazioni e di uniformare le modalità di gestione dei processi di gestione delle Risorse Umane.

 

La presenza di ruoli di primo livello per il coordinamento dei processi aziendali ha determinato alcune modifiche organizzative nei settori finalizzate a realizzare sinergie sui costi e sugli investimenti e a sviluppare metodologie e competenze quali, ad esempio, il World Class Manufacturing, che introduce nelle fabbriche nuovi elementi per il miglioramento della produttività e della qualità.

 

Il processo di Performance and Leadership Management, applicato ormai da anni in azienda alla popolazione dei dirigenti e dei professional, si è riconfermato basilare per tutte le scelte di gestione delle risorse umane, così come lo strumento del Talent Review, che consente di individuare precocemente le persone di maggior valore e di indirizzarne lo sviluppo professionale.

 

La formazione

L’investimento in formazione a supporto delle attività del Gruppo e dello sviluppo professionale delle persone è stato di circa 64,5 milioni di euro, con oltre 3 milioni di ore di formazione erogata. In particolare, le attività di formazione a distanza “web based” hanno riguardato 14.609 utenti fruitori per un totale di 31.055 ore erogate.

Nel corso del 2010, l’organizzazione Human Resources per la gestione della formazione del Gruppo è stata rivista allo scopo di snellire il modello di funzionamento, garantendo sinergie e univocità di approccio. In ogni settore é stato creato il ruolo del Training Manager per garantire, da un lato, risposte formative specifiche a specifici bisogni e dall’altro, la corretta applicazione di linee guida di Gruppo in ciascun settore. L’unità Fiat Sepin, che ha continuato a operare verso tutti i settori, ha garantito il supporto su tutte le attività trasversali di Gruppo, dalla rendicontazione fondi, alle lingue, alle campagne corporate on-line fino alla formazione delle famiglie professionali trasversali.

Premi e Borse di studio

Premi e borse di studioAnche nel 2010 si è svolta l’iniziativa “Premi e Borse di studio Fiat”, riservata ai figli dei dipendenti in servizio presso le società italiane ed estere del Gruppo. Complessivamente, nel 2010, sono stati consegnati 600 riconoscimenti (168 i premi in Italia) per un totale di circa 1,1 milioni di euro, non solo in Italia, ma anche in Francia, Spagna, Polonia, Belgio, Inghilterra, Brasile, Cina e Nord America, Paesi in cui è più consistente la presenza del Gruppo.

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013