Magneti Marelli

Magneti Marelli

 

DATI SIGNIFICATIVI

DATI SIGNIFICATIVI
(in milioni di euro)    2010   2009 
Ricavi netti   5.402   4.528 
Utile/(perdita) della gestione ordinaria    98   25 
Utile/(perdita) operativa (*)    73   (40) 
Investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali    383   356 
di cui Costi di sviluppo capitalizzati    138   114 
Spesa complessiva in Ricerca e Sviluppo (**)    292   245 
Dipendenti a fine esercizio (numero)    34.269   31.628 
(*) Include gli oneri di ristrutturazione e i proventi (oneri) atipici. (**) Include i costi capitalizzati e quelli spesati direttamente a conto economico.

 

ANDAMENTO DELLA GESTIONE


ANDAMENTO DELLA GESTIONENel 2010 si è verificata una ripresa a livello mondiale dei volumi di produzione di vetture e veicoli commerciali leggeri. In Europa, in particolare, Magneti Marelli ha potuto contare sulla crescita della domanda di veicoli commerciali leggeri e sulla ripresa del mercato delle vetture di segmento medio-alto, che era stato colpito in modo particolarmente duro nel 2009. Per contro ha dovuto confrontarsi con il calo del mercato delle vetture dei segmenti A e B conseguente alla cessazione degli eco-incentivi.

 

Per Magneti Marelli il 2010 si è chiuso con una significativa crescita dei ricavi (+19,3% rispetto al 2009).

 

Nel 2010 il settore ha stipulato alcuni importanti accordi per lo sviluppo di prodotti innovativi nell’ambito della componentistica di riferimento.

 

Magneti Marelli, in collaborazione con il gruppo Harman, fornirà la prossima generazione di sistemi infotainment ad un importante cliente tedesco. Il nuovo sistema combinerà la piattaforma aperta di Magneti Marelli con l’esperienza del partner nel settore audio e negli applicativi alto di gamma.

 

Magneti Marelli e Accenture hanno firmato un accordo di collaborazione quinquennale per la progettazione e lo sviluppo delle attività legate all’infotainment a bordo veicolo, telematica e software integrati. Accenture contribuirà allo sviluppo e alla gestione delle soluzioni e servizi legati all’entertainment digitale e alla comunicazione.

 

Magneti Marelli e l’azienda americana ElectroJet hanno sottoscritto un accordo di partnership mirato a produrre e commercializzare un sistema di controllo motore che consente di introdurre l’iniezione elettronica sui veicoli a due e tre ruote in modo semplice e a costi contenuti. L’accordo si rivolge al mercato asiatico delle due ruote, che rappresenta per il settore un’opportunità di business molto interessante.

 

Per quanto riguarda lo sviluppo delle attività produttive, ai primi di giugno la joint venture fra Magneti Marelli e la Shanghai Automobile Gear Works ha inaugurato a Jiading (Shanghai) il nuovo stabilimento per la produzione di componenti idraulici per circa 300 mila cambi AMT (FreechoiceTM) di Magneti Marelli su base annua. Sono state avviate anche le produzioni nei nuovi stabilimenti, negli Stati Uniti per Ammortizzatori e in Russia per Lighting.

 

Si ricorda, infine, che in Brasile Magneti Marelli ha ricevuto un riconoscimento per il forte impegno nella categoria “Sostenibilità” per le significative performance nell’ambito della gestione dei rifiuti (riduzione delle quantità e incremento della percentuale di riciclo).

 

Tutte le linee di business evidenziano una crescita rispetto all’anno precedente, di seguito si delineano gli aspetti salienti che hanno caratterizzato la gestione delle singole linee di business.

 

LIGHTING

Il fatturato del 2010 è stato pari a 1.586 milioni di euro, con una crescita di circa 30% rispetto all’anno precedente. L’incremento principale dei volumi di vendita è legato alla ripresa del mercato europeo nel segmento automotive medio-alto e ha riguardato in particolare le attività nell’area Germania-Repubblica Ceca.

Da segnalare anche le buone performance nei mercati asiatici e nell’area Nafta.

 

L’attività di innovazione si è sviluppata su due filoni: la riduzione del consumo energetico, con i progetti FINE-X (Future Integrated New Efficient Xenon) e Economic-light a basso raggio, e la flessibilità del design, con l’utilizzo delle applicazioni LED anche nei proiettori.

 

Tra i numerosi lanci in produzione si segnalano i proiettori e fanali per Alfa Romeo Giulietta, oltre a nuove piattaforme per i clienti Audi e Mercedes con proiettori interamente equipaggiati con la nuova tecnologia LED. Le principali acquisizioni di ordini hanno riguardato: proiettori e fanali per modelli Peugeot, Mercedes, Volkswagen-Audi e per la nuova Fiat Panda; proiettori per BMW, Renault, Citroen e per Chrysler.

 

CONTROLLO MOTORE

Il fatturato del 2010, pari a 967 milioni di euro, ha segnato un incremento del 14% rispetto al 2009, con una crescita concentrata in Brasile, Cina, India e Stati Uniti.

 

L’innovazione si è concentrata sullo sviluppo di centraline di nuova generazione, di motori ibridi-elettrici e della nuova gamma prodotto della pompa ad iniezione diretta. Sono stati sviluppati la centralina della Fiat 500 per il mercato statunitense e corpi farfallati per sistemi GDI (Gasoline Direct Injection) per VolKswagen e per le moto BMW. Tra i lanci dell’anno si segnalano i corpi farfallati per i clienti Peugeot e Citroen in Slovacchia e i componenti idraulici Freechoice in Cina.

 

Fra le principali acquisizioni di ordini si evidenziano i collettori aria e i corpi farfallati per Chrysler negli Stati Uniti, la pompa e il corpo farfallato GDI per PSA in Europa.

 

SISTEMI SOSPENSIONI

I ricavi dell’anno, pari a 583 milioni di euro, si sono incrementati dell’11% rispetto all’anno precedente. La variazione più consistente si è verificata in Italia in seguito, in particolare, all’aumento dei volumi di vendita dei veicoli commerciali leggeri prodotti dalla joint venture Sevel. In Polonia sono calate le vendite destinate alle vetture dei segmenti A e B, ma è rimasta stabile rispetto al 2009 la produzione per la Fiat 500. In Brasile si è confermato il trend positivo, grazie al buon andamento delle forniture a Fiasa.

 

Le attività di innovazione si sono concentrate sullo sviluppo di soluzioni tecniche a peso ridotto in ottica di riduzione delle emissioni di CO2. Si segnalano l’acquisizione della sospensione completa della nuova Fiat Panda e quella anteriore della nuova Lancia Ypsilon.

 

AMMORTIZZATORI

I ricavi della linea di business per l’anno 2010 sono stati pari a 394 milioni di euro, con una crescita del 40% rispetto all’anno precedente, concentrata principalmente in Brasile e Stati Uniti.

 

I principali progetti innovativi riguardano l’ “Inertial Valve” (nuova valvola per ammortizzatori), il “Full Displacement Piston Valve” (ammortizzatori con pistone a disco, che favorisce l’adattamento a percorsi irregolari).

 

Nel 2010 si segnalano i lanci in produzione degli ammortizzatori per “Novo Uno”, Punto, Siena e per modelli Volkswagen e General Motors in Brasile. I principali ordini acquisti hanno riguardato la nuova Palio e un nuovo modello Opel nel mercato brasiliano; nel mercato europeo si segnalano gli ordini per la nuova Panda e la futura Multipla di Fiat.

 

SISTEMI ELETTRONICI

SISTEMI ELETTRONICII ricavi complessivi del 2010 sono stati pari a 623 milioni di euro, in aumento del 24% rispetto all’anno precedente grazie, in particolare, alla crescita nei mercati cinese e brasiliano e all’avvio di nuovi prodotti in Slovacchia. I quadri di bordo hanno realizzato un incremento del fatturato (+16%), principalmente per gli effetti positivi delle vendite verso clienti terzi; la telematica registra un’importante crescita del fatturato (+31%) influenzata dall’aumento dei volumi verso Fiat e SAIC e dall’avvio produttivo dell’e-call per PSA; in aumento anche il fatturato dei prodotti abitacolo.

 

Per quanto riguarda l’attività di innovazione, per i quadri di bordo sono stati sviluppati i quadri per la 500 destinata al mercato americano, per la nuova Panda e per la “new small family” di Volkswagen. È inoltre stato sviluppato per PSA il primo quadro digitale su alti volumi di produzione. Per la linea di prodotto abitacolo sono  stati sviluppati nuovi componenti per clienti Fiat (nuova Lancia Ypsilon, Ducato e Iveco Daily) e la centralina di controllo abitacolo per la nuova Palio in Brasile; nell’area telematica gli sviluppi si sono concentrati sul navigatore per il cliente BMW e sul modulo HFM (Hand Free Module) per il cliente Chrysler.

 

Nel 2010 è stato lanciato in produzione per Alfa Romeo Giulietta un nuovo sistema di navigazione, che integra, in un unico dispositivo, navigatore a mappe, radioricevitore “dual tuner” e lettore Cd MP3 con possibile interfaccia con il sistema Blue&Me.

 

Tra i principali ordini acquisiti nel 2010 si segnalano il quadro di bordo e la centralina di controllo abitacolo per la piattaforma C-evo Chrysler, il quadro digitale per la vettura elettrica di Renault, la radionavigazione per PSA e il nuovo sistema  infotelematico per BMW.

 

SISTEMI DI SCARICO

Nel 2010 sono stati registrati ricavi per 614 milioni di euro, in crescita del 13% rispetto all’anno precedente.
Maggiori vendite sono state realizzate nel mercato dei veicoli leggeri in Spagna e nel mercato brasiliano; in calo, per contro, i volumi in Italia a causa della contrazione della domanda di autovetture.

 

Per quanto riguarda l’innovazione, nel 2010 sono proseguite le attività sulla riduzione delle emissioni dei motori diesel, delle emissioni di CO2 e quelle relative alla definizione del suono sportivo.

 

Nel corso dell’anno è iniziata la produzione di sistemi di scarico per clienti terzi in Spagna, per Iveco Daily con motorizzazioni Euro 5 e dell’hot end per Alfa Romeo Giulietta in Italia.

 

Tra i principali ordini acquisiti si evidenziano nuovi sistemi di scarico per motorizzazioni Euro 5 di un veicolo commerciale leggero Mercedes e il primo progetto per Chrysler.

 

AFTER MARKET

I ricavi del 2010 sono stati pari a 287 milioni di euro, in crescita del 21% rispetto all’anno precedente. I principali incrementi sono legati all’area Mercosur e all’Italia.

 

In crescita sia le macchine rotanti sia l’illuminazione, mentre le batterie, il cui mercato ha risentito di uno scenario alquanto competitivo, hanno segnato una diminuzione.

 

Tra gli eventi significativi si segnalano importanti accordi commerciali e di collaborazione con partner rilevanti nei comparti della manutenzione e assistenza, oltre a una partnership in Spagna con un importante marchio per la distribuzione in esclusiva di batterie attraverso la rete commerciale di Magneti Marelli.

 

PLASTIC COMPONENTS AND MODULES

I ricavi della linea di business, pari a 499 milioni di euro, sono aumentati del 6% rispetto all’anno precedente. La crescita è stata registrata principalmente in Italia, grazie ai maggiori volumi del veicolo Ducato e all’avvio della produzione per la Giulietta, e in Brasile per l’avvio del bocchettone in plastica per la ”Novo Uno”. Per contro, in Polonia il business ha risentito del calo delle vetture del segmento A e B, contenuto dal rafforzamento dello zloty.

 

L’innovazione prodotto ha riguardato lo sviluppo e l’industrializzazione di una nuova applicazione sul serbatoio benzina in materiale plastico (polietilene), che permetterà di ridurre l’emissione nell’ambiente di idrocarburi e di contenere i limiti di emissioni evaporative in caso di aumento delle quantità di biocarburi impiegati. Tale tecnologia sarà applicata sulla nuova Lancia Ypsilon e sulla nuova Panda.

 

 

 

 

 

 

 

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013