Situazione economico-finanziaria del Gruppo - Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario

Il rendiconto finanziario consolidato è riportato successivamente in forma completa nei Prospetti contabili consolidati; qui di seguito viene fornita una versione sintetica che include i flussi sia delle Continuing Operation, sia quelli delle Discontinued Operation. Il commento si riferisce ai flussi generati dalle Continuing Operation, mentre, relativamente ai flussi di cassa delle Discontinued Operation, vengono fornite alcune indicazioni.

(in milioni di euro)    2010   2009 (*) 
A) DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI ALL’INIZIO DELL’ESERCIZIO RIPORTATI IN BILANCIO    12.226   3.683 
Disponibilità e mezzi equivalenti inclusi tra le Attività destinate alla vendita    -   - 
B) DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI ALL’INIZIO DELL’ESERCIZIO    12.226   3.683 
C) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE OPERAZIONI DELL’ESERCIZIO   6.110   4.601 
D) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO   (3.953)   (2.559) 
E) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE ATTIVITÀ DI FINANZIAMENTO   911   6.281 
Differenze cambi di conversione    359   220 
F) VARIAZIONE NETTA DELLE DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI    3.427   8.543 
G)DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI A FINE ESERCIZIO    15.653   12.226 
di cui: Disponibilità e mezzi equivalenti inclusi tra le Attività destinate alla vendita    -   - 
H) DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI A FINE ESERCIZIO RIPORTATI IN BILANCIO   15.653   12.226 
(*) Ai sensi dell’IFRS 5 i dati 2009 sono stati riclassificati.

Nel 2010 le operazioni dell’esercizio hanno generato disponibilità per circa 6,1 miliardi di euro, dei quali 2,5 miliardi di euro relativi alle Discontinued Operation.

La liquidità generata dalle operazioni d’esercizio delle Continuing Operation (pari a circa 3,6 miliardi di euro) deriva, per circa 2,6 miliardi di euro, dal flusso reddituale (risultato netto più ammortamenti e dividendi, variazione dei fondi, delle poste relative alla gestione delle vendite con buy-back e da operazioni di leasing operativo, al netto delle Plusvalenze/minusvalenze e altre poste non monetarie), e per circa un miliardo di euro dalla diminuzione del capitale di funzionamento (calcolato a parità di area di consolidamento e di cambi).

Relativamente alle Discontinued Operation, al flusso reddituale, positivo per circa 1,5 miliardi di euro, si è aggiunta la liquidità derivante dalla diminuzione del capitale di funzionamento, pari a circa un miliardo di euro.

Le attività di investimento hanno assorbito liquidità per circa 4 miliardi di euro. Al netto della liquidità complessivamente assorbita dalle Discontinued Operation, pari a circa 0,5 miliardi di euro, le attività di investimento delle Continuing Operation hanno assorbito circa 3,5 miliardi di euro per:

  • Investimenti in attività materiali e immateriali (inclusi costi di sviluppo capitalizzati per 886 milioni di euro) che sono stati pari a 2.864 milioni di euro.
  • Investimenti in partecipazioni (283 milioni di euro) che si riferiscono, essenzialmente, alla capitalizzazione della joint venture cinese a controllo congiunto GAC Fiat Automobiles Co. Ltd, di quella paritetica Fiat India Automobiles Private Limited, all’acquisizione del 50% della Fiat-GM Powertrain Polska,all’acquisizione del 100% della società TCA - Tecnologia em Componentes Automotivos SA (Stato di Pernambuco, Brasile), all’esercizio della call option da parte di Fiat sul 5% del capitale di Ferrari, a fronte della quale è stato iscritto un debito finanziario di pari importo.
  • Incassi derivanti dalla vendita di attività non correnti per 57 milioni di euro e che si riferiscono principalmente alla cessione di attività materiali e immateriali.
  • Un incremento dei crediti dalle attività di finanziamento (pari a 594 milioni di euro) dovuto alle società di Servizi Finanziari extraeuropee di FGA.

La liquidità assorbita dalle attività di investimento delle Discontinued Operation è pari a circa 0,5 miliardi di euro, e deriva principalmente dal saldo negativo tra gli investimenti (circa 0,9 miliardi di euro, inclusi quelli in partecipazioni) e la diminuzione dei crediti da attività di finanziamento (circa 0,4 miliardi di euro).

Le attività di finanziamento hanno generato risorse per circa 0,9 miliardi di euro. Le Continuing Operation hanno assorbito circa 1,2 miliardi di euro: il rimborso alla scadenza di un prestito obbligazionario da un miliardo di euro ed il pagamento di dividendi per 239 milioni di euro sono stati solo in parte compensati dalla liquidità derivante da nuovi finanziamenti.

Le attività di finanziamento delle Discontinued Operation hanno generato liquidità per circa 2,1 miliardi di euro, per effetto del prestito obbligazionario da 1,5 miliardi di dollari emesso da Case New Holland Inc., dei maggiori debiti per anticipazioni su cessioni di crediti e dell’incremento netto degli altri finanziamenti, in parte compensati dal rimborso anticipato, da parte di CNH, di un prestito obbligazionario da 500 milioni di dollari (scadenza originaria 1° marzo 2014).

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013