16. Partecipazioni e altre attività finanziarie

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) Continuing Operation Discontinued Operation Totale Totale
Partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto 1.465 679 2.144 1.884
Partecipazioni valutate al fair valuecon contropartita Altri utili/(perdite) complessivi 17 - 17 21
Partecipazioni valutate al costo 62 12 74 76
Totale Partecipazioni 1.544 691 2.235 1.981
         
Crediti finanziari non correnti 62 46 108 138
Altri titoli 47 - 47 40
Totale Partecipazioni e altre attività finanziare 1.653 737 2.390 2.159

 

Partecipazioni


Le variazioni intervenute nel 2010 sono le seguenti:

 

 (in milioni di euro)     Al 31 dicembre 2009   Rivalutazioni/(Svalutazioni)   Acquisti e capitalizzazioni   Variaz. area di consol.    Differenze cambio   Disinvestimenti e altre variazioni    Riclassifica a Discontinued  Operation  Al 31 dicembre 2010  
 Partecipazioni in imprese controllate non consolidate    69    (6)    34    (5)    3    (11)    (11)    73  
 Partecipazioni in imprese a controllo congiunto    1.431    176    98    -   51    (95)    (338)    1.323  
 Partecipazioni in imprese collegate    441    11    -   -   23    (12)    (342)    121  
 Partecipazioni in altre imprese    40    (5)    -   -   -   (8)    -   27  
 Totale Partecipazioni    1.981    176    132    (5)    77    (126)    (691)    1.544  

 

Le variazioni intervenute nel 2009 erano state le seguenti:

 

(in milioni di euro) Al 31 dicembre 2008 Rivalutazioni/ (Svalutazioni) Acquisti e capitaliz-zazioni Variaz. area di consol. Differenze cambio Disinvesti-menti e altre variazioni Al 31 dicembre 2009
Partecipazioni in imprese controllate non consolidate 57 1 11 2 - (2) 69
Partecipazioni in imprese a controllo congiunto 1.377 67 51 - (12) (52) 1.431
Partecipazioni in imprese collegate 512 (46) 1 - (9) (17) 441
Partecipazioni in altre imprese 38 (1) - - - 3 40
Totale Partecipazioni 1.984 21 63 2 (21) (68) 1.981

 

Le Rivalutazioni e le Svalutazioni comprendono la quota di competenza del risultato delle società partecipate valutate con il metodo del patrimonio netto per 120 milioni di euro nel 2010 (65 milioni di euro nel 2009) iscritti nell’Utile/(perdita) delle Continuing Operation e per 70 milioni di euro nel 2010 (-47 milioni di euro nel 2009) iscritti nell’Utile/(perdita) delle Discontinued Operation. Con riferimento alle imprese valutate al costo, nel 2010 e nel 2009 la colonna include anche le perdite di valore iscritte nel periodo.

 

Nel 2010 la voce Variazione area di consolidamento, negativa per 5 milioni di euro, riflette il consolidamento integrale di alcune controllate minori. Nel 2009, tale voce rifletteva per 2 milioni di euro l’uscita dall’area di consolidamento di alcune controllate minori, poi valutate secondo il metodo del patrimonio netto.

 

Nel 2010 la voce Acquisti e capitalizzazioni, pari a 132 milioni di euro (63 milioni di euro nel 2009), comprende per 34 milioni di euro (48 milioni di euro nel 2009) la capitalizzazione della joint venture paritetica Fiat India Automobiles Private Limited e per 50 milioni di euro la capitalizzazione della joint venture paritetica GAC Fiat Automobiles Co. Ltd. La voce si riferisce, inoltre, alla capitalizzazione di altre società minori, entrambe incluse nelle Continuing Operation.

 

La voce Disinvestimenti ed altre variazioni, negativa per 126 milioni di euro, include la riduzione di 94 milioni di euro derivante dai dividendi distribuiti da società valutate con il metodo del patrimonio netto (di cui 26 milioni di euro ricevuti da FGA Capital); l’adeguamento al fair value di partecipazioni classificate come available-for-sale negativo per 4 milioni di euro, variazioni positive della riserva da cash flow hedge di Tofas Turk Otomobil Fabrikasi A.S. per 5 milioni di euro e di FGA Capital per 3 milioni di euro, ed altre variazioni minori negative per 36 milioni di euro.

 

Nel 2009 la voce Disinvestimenti ed altre variazioni, negativa per 68 milioni di euro, includeva la riduzione di 53 milioni di euro derivante dai dividendi distribuiti da società valutate con il metodo del patrimonio netto; l’adeguamento al fair value di partecipazioni classificate come available-for-sale positivo per 3 milioni di euro ed altre variazioni minori negative per 18 milioni di euro.

 

La voce Partecipazioni in imprese a controllo congiunto comprende le seguenti società:

 

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
  % di partecipazione (in milioni di euro) % di partecipazione (in milioni di euro)
Continuing Operation        
FGA Capital S.p.A. 50,0 700 50,0 643
Tofas-Turk Otomobil Fabrikasi Tofas A.S. 37,9 304 37,9 241
Società Europea Veicoli Leggeri-Sevel S.p.A. 50,0 99 50,0 95
Société Européenne de Véhicules Légers du Nord-Sevelnord Société Anonyme 50,0 95 50,0 105
GAC Fiat Automobiles Co. Ltd. 50,0 50 - -
Fiat India Automobiles Private Limited 50,0 42 50,0 21
Naveco (Nanjing Iveco Motor Co.) Ltd. - - 50,0 137
Turk Traktor Ve Ziraat Makineleri A.S. - - 37,5 49
SAIC Iveco Commercial Vehicle Investment Company Limited - - 50,0 43
New Holland HFT Japan Inc. - - 50,0 23
LBX Company LLC - - 50,0 16
CNH de Mexico SA de CV - - 50,0 16
Transolver Finance Establecimiento Financiero de Credito S.A. - - 50,0 8
Altre   33   34
TotaleContinuing Operation   1.323   1.431

 

Discontinued Operation        
Naveco (Nanjing Iveco Motor Co.) Ltd. 50,0 150 - -
Turk Traktor Ve Ziraat Makineleri A.S. 37,5 79 - -
SAIC Iveco Commercial Vehicle Investment Company Limited 50,0 45 - -
New Holland HFT Japan Inc. 50,0 33 - -
CNH de Mexico SA de CV 50,0 21 - -
Transolver Finance Establecimiento Financiero de Credito S.A. 50,0 5 -
-
Altre   5 - -
TotaleDiscontinued Operation   338 - -
Totale Partecipazioni in imprese a controllo congiunto   1.661   1.431

Le Partecipazioni in imprese collegate sono le seguenti:

 

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
  % di partecipazione (in milioni di euro) % di partecipazione (in milioni di euro)
Continuing Operation        
Rizzoli Corriere della Sera MediaGroup S.p.A. 10,1 101 10,1 108
Iveco Finance Holdings Limited - - 49,0 127
Kobelco Construction Machinery Co. Ltd. - - 20,0 88
CNH Capital Europe S.a.S. - - 49,9 63
Al-Ghazi Tractors Ltd. - - 43,2 17
Altre   20   38
Totale Continuing Operation   121   441
Discontinued Operation        
Iveco Finance Holdings Limited 49,0 115 - -
Kobelco Construction Machinery Co. Ltd. 20,0 124 -
-
CNH Capital Europe S.a.S. 49,9 66 - -
Al-Ghazi Tractors Ltd. 43,2 22 -
 
Altre   15   -
Totale Discontinued Operation   342   -
Totale Partecipazioni in imprese collegate   463   441

 

Con riferimento alla partecipazione nella Rizzoli Corriere della Sera MediaGroup S.p.A., si precisa che la stessa è una società quotata, Fiat è uno dei principali azionisti, è rappresentata nel Consiglio di Amministrazione e fa parte del patto di sindacato; la partecipazione è stata classificata quale società collegata. Ai fini della valutazione di tale partecipazione secondo il metodo del patrimonio netto è stata presa in considerazione l’ultima situazione contabile pubblicata, risultante dal resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2010, in quanto la società pubblica il bilancio annuale successivamente alla pubblicazione del Bilancio consolidato del Gruppo Fiat.

 

Al 31 dicembre 2010 il valore di borsa delle partecipazioni in imprese a controllo congiunto quotate e collegate quotate è il seguente:

 (in milioni di euro)    Valore di carico    Valore di borsa  
 Tofas-Turk Otomobil Fabrikasi Tofas A.S.    304    728  
 Rizzoli Corriere della Sera MediaGroup S.p.A.    101    79  
 Turk Traktor Ve Ziraat Makineleri A.S.    79    227  
 Al-Ghazi Tractors Ltd.    22    37  
 Totale Partecipazioni in imprese a controllo congiunto e collegate quotate    506    1.071  

 

Al 31 dicembre 2010, la voce Partecipazioni valutate al fair value con contropartita Altri utili/(perdite) complessivi include la partecipazione in Assicurazioni Generali S.p.A. per 3 milioni di euro (3 milioni di euro al 31 dicembre 2009); la voce include inoltre la partecipazione in Fin. Priv. S.r.l. per 14 milioni di euro (18 milioni di euro al 31 dicembre 2009).

 

Partecipazione in Chrysler

 

La partecipazione iniziale detenuta nella Chrysler permane iscritta, al 31 dicembre 2010, per un valore pari a zero, tra le imprese collegate valutate secondo il metodo del patrimonio netto. Si ricorda che, ai sensi dei paragrafi 29 e 30 dello IAS 28, il Gruppo Fiat, finché deterrà una partecipazione di collegamento nella Chrysler iscritta in bilancio per un valore pari a zero, non dovrà rilevare alcuna quota di perdite eventualmente consuntivate da tale collegata, in quanto non ha alcun obbligo di copertura delle stesse. Nel momento in cui, successivamente, la Chrysler realizzerà degli utili, il Gruppo Fiat potrà rilevarli solo per la parte eccedente la quota di perdite non rilevata nei precedenti esercizi.

 

In questo contesto, si precisa che nel corso del secondo trimestre 2010 Chrysler ha pubblicato il proprio bilancio consolidato per l’esercizio 10 giugno 2009 (data di inizio delle attività di Chrysler) – 31 dicembre 2009, mentre nel corso del quarto trimestre 2010 è stata pubblicata la situazione economicopatrimoniale relativa ai primi nove mesi del 2010; entrambi sono stati redatti secondo i principi contabili generalmente accettati negli Stati Uniti d’America (“US GAAP”). Le seguenti tabelle riconciliano i valori della perdita e del patrimonio netto, come pubblicati da Chrysler, ed i corrispondenti valori redatti secondo i principi contabili internazionali (“IFRS”), così come adottati dal Gruppo Fiat, per i periodi sopra citati:

 

  01/01- 30/09/2010 (*) Al 30 settembre 2010 (*) 10/06- 31/12/2009 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) Utile/(Perdita) Patrimonio netto Utile/(Perdita) Patrimonio netto
Redatto secondo i principi contabili statunitensi (US GAAP) (344) (2.816) (2.614) (2.936)
Partite in riconciliazione per diversa contabilizzazione di:        
Costi di sviluppo 358 495 132 133
“VEBA Note” e “VEBA Trust’s Contribution” (22) 1.131 1.416 1.756
Fondi pensione e altri benefici successivi al rapporto di lavoro - 662 - 634
Altre minori 21 24 4 3
Redatto secondo i principi contabili internazionali (IFRS) 13 (504) (1.062) (410)
(*) Dati non assoggettati a revisione contabile.

 

Le principali partite in riconciliazione si riferiscono a:

  • Costi di sviluppo: secondo gli US GAAP, tutti i costi di sviluppo sono imputati a conto economico quando sostenuti. Secondo gli IFRS, i costi di sviluppo relativi ai progetti di sviluppo dei veicoli sono capitalizzati come attività immateriali se possono essere valutati in modo attendibile e la fattibilità tecnica ed economica del progetto cui si riferiscono, i prezzi ed i volumi inerenti supportano il fatto che essi produrranno benefici economici futuri. I costi di sviluppo capitalizzati includono tutti i costi diretti ed indiretti attribuibili al processo di sviluppo sostenuti da Chrysler a partire dal 10 giugno 2009. Tali costi sono successivamente ammortizzati a quote costanti sulla base della durata del ciclo produttivo.
  • VEBA Note” e “VEBA Trust’s Contribution”: la voce in riconciliazione accoglie le differenze tra US GAAP e IFRS nella contabilizzazione della passività finanziaria (“VEBA Note”) in carico a Chrysler verso il fondo sanitario dei lavoratori del settore automobilistico americano (“VEBA Trust”) derivante dalla definizione (“settlement”) della situazione pregressa relativa a benefici successivi al rapporto di lavoro di alcuni pensionati della precedente Chrysler (“Old CarCo LLC”, ora in liquidazione). La voce accoglie anche la diversa valutazione dell’apporto al capitale di Chrysler effettuato dal VEBA Trust. Secondo gli US GAAP, il settlement dell’obbligazione per benefici successivi al rapporto di lavoro è stato rilevato in data 1° gennaio 2010, in quanto tali principi non riconoscono settlement parziali. Secondo gli IFRS, in data 10 giugno 2009 erano già stati riconosciuti gli effetti contabili del settlement parziale in allora avvenuto. La posta in riconciliazione deriva dalle differenze di misurazione del fair value della VEBA Note e dell’apporto effettuato dal VEBA Trust alle diverse date di settlement in cui la misurazione è stata effettuata. Gli effetti sul patrimonio netto derivanti da una diversa contabilizzazione della VEBA Note sono destinati con il tempo a ridursi significativamente con contropartita il risultato del periodo.
  • Fondi pensione e altri benefici successivi al rapporto di lavoro: secondo gli US GAAP gli utili e le perdite attuariali generati nella valutazione di piani successivi al rapporto di lavoro di breve termine, a fronte dei quali Chrysler ha un’obbligazione limitata, sono rilevati immediatamente. Per i piani la cui obbligazione non è limitata viene utilizzato il metodo del corridoio; peraltro, gli utili e le perdite attuariali non realizzati sono rilevati in una voce separata di patrimonio netto “Altre perdite complessive”. Anche in applicazione degli IFRS Chrysler utilizza il metodo del corridoio, ma gli utili e perdite attuariali non realizzati non sono riconosciuti in bilancio: pertanto, la partita in riconciliazione evidenzia lo storno dal patrimonio netto delle perdite attuariali nette non realizzate e la riduzione della passività corrispondente.

 

Per completezza di informativa, si ricorda che in data 10 gennaio 2011, avendo raggiunto uno dei predeterminati obiettivi industriali e commerciali previsti negli accordi relativi all’alleanza strategica Chrysler – Fiat (cosiddetti “Performance Event”), Fiat ha ricevuto, senza alcun esborso finanziario, un’ulteriore quota di partecipazione del 5% in Chrysler, portando la sua partecipazione dal 20% al 25%. Per ulteriori approfondimenti sui diritti riguardati la partecipazione in Chrysler si veda la successiva Nota 29.

 

Crediti finanziari non correnti

Si segnala che al 31 dicembre 2010 i Crediti finanziari non correnti per l’importo di 40 milioni di euro (44 milioni di euro al 31 dicembre 2009) sono a garanzia di finanziamenti ottenuti e si riferiscono interamente alle Discontinued Operation.

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013