18. Rimanenze nette

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) Continuing Operation Discontinued Operation Totale Totale
Materie prime, semilavorati e prodotti finiti 4.308 3.886 8.194 8.669
Ammontare lordo dovuto dai committenti per lavori di commessa 135 12 147 79
Totale Rimanenze nette 4.443 3.898 8.341 8.748

Al 31 dicembre 2010 e 2009 non vi erano rimanenze poste in pegno a garanzia di finanziamenti concessi né tra le Continuing Operation né tra le Discontinued Operation.

 

Al 31 dicembre 2010 le Rimanenze complessive ammontano a 8.341 milioni di euro. Il valore dei veicoli ceduti con impegno di riacquisto (buy-back) dalle Continuing Operation (settore Fiat Group Automobiles) ammonta al 31 dicembre 2010 a 637 milioni di euro; il valore dei beni che cessano di essere locati in relazione a contratti di leasing operativo o che rientrano dal buy-back e che sono stati destinati alla vendita dalle Discontinued Operation (settori Veicoli Industriali e Macchine per l’Agricoltura e le Costruzioni) ammonta a 159 milioni di euro al 31 dicembre 2010. Al netto di tali valori, complessivamente pari a 796 milioni di euro (861 milioni di euro al 31 dicembre 2009), ed escludendo la riclassifica delle Discontinued Operation, le Rimanenze hanno presentato nell’esercizio un decremento di 342 milioni di euro.

 

Al 31 dicembre 2010 il saldo include rimanenze valutate al valore netto di realizzo (prezzo di vendita stimato meno i costi stimati di completamento e necessari per realizzare la vendita) per un importo di 2.698 milioni di euro (2.958 milioni di euro al 31 dicembre 2009). Tale valore è attribuibile alle Continuing Operation per 1.482 milioni di euro e alle Discontinued Operation per 1.216 milioni di euro.

 

Le svalutazioni delle rimanenze effettuate nel 2010 sono state pari a 489 milioni di euro (664 milioni di euro nel 2009). Tale ammontare è relativo alle Continuing Operation per 432 milioni di euro (549 milioni di euro nel 2009) e alle Discontinued Operation per 57 milioni di euro (115 milioni di euro nel 2009).

 

I proventi riconosciuti nell’esercizio derivanti da ripristini di valore di beni venduti nel periodo non sono stati significativi.

 

L’ammontare dovuto da clienti per contratti in corso di esecuzione si riferisce prevalentemente al settore Mezzi e Sistemi di Produzione ed è così analizzabile:

(in milioni di euro) Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
Ammontare aggregato dei costi sostenuti, degli utili rilevati, al netto delle perdite conseguite alla data 1.233 1.056
Meno: Fatturazione ad avanzamento lavori (1.203) (1.058)
Lavori su ordinazione, al netto degli anticipi 30 (2)
Ammontare lordo dovuto dai committenti per lavori di commessa 135 79
Meno: Ammontare lordo dovuto ai committenti per lavori di commessa incluso nelle Altre passività correnti (Nota 28) (105) (81)
Lavori su ordinazione, al netto degli anticipi 30 (2)

Al 31 dicembre 2010 e 2009 non risultano ammontari significativi per trattenute da clienti per lavori su ordinazione.

 

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013