26. Debiti finanziari

La ripartizione per scadenza è la seguente:

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) entro l’esercizio tra uno e cinque anni oltre cinque anni Totale entro l’esercizio tra uno e cinque anni oltre cinque anni Totale
Continuing Operations                
Debiti per anticipazioni su cessioni di crediti 498 29 6 533 4.536 2.535 15 7.086
                 
Obbligazioni 2.728 5.200 1.091 9.019 1.451 7.189 2.757 11.397
Prestiti bancari 3.430 3.068 159 6.657 3.531 4.553 310 8.394
Debiti rappresentati da titoli 172 75 - 247 229 155 - 384
Altri 1.001 228 254 1.483 864 137 265 1.266
Totale Altri debiti finanziari 7.331 8.571 1.504 17.406 6.075 12.034 3.332 21.441
Totale Continuing Operation 7.829 8.600 1.510 17.939 10.611 14.569 3.347 28.527
                 
Discontinued Operation                
Debiti per anticipazioni su cessioni di crediti 4.777 3.515 29 8.321 - - - -
                 
Obbligazioni - 735 1.318 2.053 - - - -
Prestiti bancari 1.391 910 67 2.368 - - - -
Debiti rappresentati da titoli 45 72 - 117 - - - -
Altri 134 30 46 210 - - - -
Totale Altri debiti finanziari 1.570 1.747 1.431 4.748 - - - -
Totale Discontinued Operation 6.347 5.262 1.460 13.069 - - - -
Totale Debiti finanziari 14.176 13.862 2.970 31.008 10.611 14.569 3.347 28.527

La voce Debiti per anticipazioni su cessioni di crediti rappresenta l’importo delle anticipazioni ricevute a fronte dei crediti ceduti attraverso operazioni di cartolarizzazione e di factoring che non rispettano i requisiti per essere rimossi dal bilancio stabiliti dallo IAS 39 ed esposti all’attivo della situazione patrimoniale-finanziaria nella voce Crediti da attività di finanziamento (Nota 19).

 

Al 31 dicembre 2010 la voce Debiti finanziari ha presentato un incremento di 2.481 milioni di euro. Al netto della variazione dei cambi di conversione, che ha comportato un incremento del debito per circa 1,4 miliardi di euro, e delle variazioni d’area di consolidamento, l’incremento è stato di 994 milioni di euro. I debiti delle Continuing Operation si sono ridotti di 1.086 milioni di euro, principalmente a seguito del rimborso dei prestiti obbligazionari in scadenza, mentre i debiti delle Discontinued Operation si sono incrementati di 2.080 milioni di euro, in conseguenza dell’emissione obbligazionaria di Case New Holland Inc. (per 1,5 miliardi di USD) e dell’incremento dei debiti per anticipazione su cessioni di crediti, al netto del prestito obbligazionario da 500 milioni di dollari rimborsato anticipatamente.

 

I debiti per anticipazioni su cessioni di crediti sono aumentati di 1.213 milioni di euro, al netto degli effetti dei cambi di conversione. Tale aumento è quasi interamente riferibile alle Discontinued Operation e riflette, tra l’altro, le migliorate condizioni di accessibilità al mercato delle securitization.

 

L’incremento degli Altri debiti finanziari include, tra l’altro, l’iscrizione del debito di 122 milioni di euro conseguente all’esercizio dell’opzione call sul 5 % del capitale di Ferrari.

 

Le principali emissioni obbligazionarie in essere incluse al 31 dicembre 2010 tra le Continuing Operation sono le seguenti:

  Valuta Valore nominale in circolazione (in milioni) Cedola Scadenza Importo in essere (in milioni di euro)
Global Medium Term Notes:          
Fiat Finance and Trade Ltd S.A.(1) EUR 1.300 6,750% 25 maggio 2011 1.300
Fiat Finance and Trade Ltd S.A.(1) EUR 123 (2) (2) 123
Fiat Finance and Trade Ltd S.A.(3) EUR 1.000 5,625% 15 novembre 2011 1.000
Fiat Finance and Trade Ltd S.A. (3) EUR 1.250 9,000% 30 luglio 2012 1.250
Fiat Finance and Trade Ltd S.A. (3) EUR 200 5,750% 18 dicembre 2012 200
Fiat Finance and Trade Ltd S.A. (3) EUR 1.250 7,625% 15 settembre 2014 1.250
Fiat Finance and Trade Ltd S.A. (3) EUR 1.500 6,875% 13 febbraio 2015 1.500
Fiat Finance North America Inc. (3) EUR 1.000 5,625% 12 giugno 2017 1.000
Altre (4)         33
Totale Global Medium Term Notes         7.656
Altre obbligazioni:          
Fiat Finance and Trade Ltd S.A. (3) EUR 1.000 6,625% 15 febbraio 2013 1,000
Totale Altre obbligazioni         1,000
Effetto delle coperture e valutazione al costo ammortizzato
      363
Totale Obbligazioni
      9,019
(1) Obbligazioni quotate sul Mercato Obbligazionario Telematico della Borsa Italiana (EuroMot) e sulla Borsa del Lussemburgo. (2) Obbligazione “Fiat Step-Up Amortizing 2001-2011” con rimborso alla pari in 5 quote annuali costanti pari cadauna al 20% del totale emesso (617 milioni di euro) esigibile a partire dal 6Åã anno (7 novembre 2007) mediante riduzione di un quinto del valore nominale di ciascun titolo in circolazione. L’ultima quota sarà rimborsata il 7 novembre 2011. L’obbligazione paga una cedola pari a: 4,40% al primo anno (7/11/2002), 4,60% al secondo anno (7/11/2003), 4,80% al terzo anno (7/11/2004), 5,00% al quarto anno (7/11/2005), 5,20% al quinto anno (7/11/2006), 5,40% al sesto anno (7/11/2007), 5,90% al settimo anno (7/11/2008), 6,40% all’ottavo anno (7/11/2009), 6,90% al nono anno (7/11/2010), 7,40% al decimo anno (7/11/2011). (3) Obbligazioni quotate presso la Borsa irlandese. (4) Obbligazioni con ammontare in essere uguale o inferiore a 50 milioni di euro di controvalore.

 

La variazione nel corso dell’esercizio 2010 nei prestiti obbligazionari inclusi nelle Continuing Operation (riduzione di 1.195 milioni di euro, al netto dei cambi di conversione) è essenzialmente dovuta a:

  • rimborso a scadenza di un prestito obbligazionario di nominali 1.000 milioni di euro, emesso da Fiat Finance and Trade Ltd S.A. nel 2000 a valere sul programma di Global Medium Term Notes;
  • rimborso a scadenza della quarta quota annuale costante dell’obbligazione “Fiat Step-up amortizing” (emessa nell’ambito del programma Global Medium Term Notes) per circa 123 milioni di euro;
  • rimborso a scadenza di altre obbligazioni per circa 71 milioni di euro.

 

Le Obbligazioni emesse dal Gruppo incluse nelle Continuing Operation sono regolate da termini e condizioni diverse a seconda delle seguenti tipologie:  

  • Programma di Global Medium Term Notes (GMTN): sono emesse sotto un programma da 15 miliardi di euro di ammontare massimo, utilizzato per circa 7,7 miliardi di euro e garantito da Fiat S.p.A. Al programma partecipa, tra gli altri, in qualità di emittente, Fiat Finance & Trade Ltd. S.A. con un ammontare in essere di 6,7 miliardi di euro e Fiat Finance North America Inc. con un’obbligazione di un miliardo di euro.
  • Altre Obbligazioni: prestito obbligazionario Fiat Finance & Trade Ltd. S.A. di un miliardo di euro, emesso alla pari nel 2006, con cedola fissa del 6,625% e scadenza 15 febbraio 2013.

 

Le principali emissioni obbligazionarie in essere incluse al 31 dicembre 2010 tra le Discontinued Operation sono le seguenti:

  Valuta Valore nominale in circolazione (in milioni) Cedola Scadenza Importo in essere (in milioni di euro)
Case New Holland Inc. USD 1.000 7,750% 1 settembre 2013 748
CNH America LLC USD 254 7,250% 15 gennaio 2016 190
Case New Holland Inc. USD 1.500 7,875% 1 dicembre 2017 1.123
Totale        2.061
Effetto delle coperture e valutazione al costo ammortizzato     (8)
Totale Obbligazioni        2.053

La variazione nel corso dell’esercizio 2010 nei prestiti obbligazionari inclusi nelle Discontinued Operation (incremento di 754 milioni di euro, al netto dei cambi di conversione) è essenzialmente dovuta a:

  • emissione da Case New Holland Inc. di un prestito obbligazionario di nominali 1.500 milioni di USD, con scadenza 2017, ad un prezzo pari al 99,32% del suo valore nominale e cedola fissa del 7,875%;
  • rimborso anticipato, da parte di Case New Holland Inc., di un prestito obbligazionario di nominali 500 milioni di USD, con scadenza originaria 2014.

 

Le Obbligazioni emesse dal Gruppo incluse tra le Discontinued Operation sono regolate da termini e condizioni diverse a seconda delle varie tipologie; si tratta in particolare, oltre al sopramenzionato prestito obbligazionario di Case New Holland Inc. emesso nel corso del 2010, delle seguenti emissioni:

  • prestito obbligazionario Case New Holland Inc. di un miliardo di dollari USA, con scadenza nel 2013, ad un prezzo pari al 97,062% del suo valore nominale e con una cedola fissa del 7,75% pagabile semestralmente;
  • obbligazioni emesse da CNH America LLC per un ammontare complessivo in essere di 254 milioni di dollari USA e scadenza 2016.

 

Con riferimento alle principali obbligazioni sopra menzionate incluse tra le Continuing Operation, i prospetti informativi, gli Offering Circular o un estratto degli stessi, sono disponibili sul sito internet www.fiatspa.com nella sezione “Investor relations – Pubblicazioni finanziarie”, mentre, con riferimento alle principali obbligazioni sopra menzionate, incluse tra le Discontinued Operation, i prospetti informativi, gli Offering Circular o un estratto degli stessi, sono disponibili sul sito internet www.fiatindustrial.com nella sezione “Investor relations – Pubblicazioni finanziarie”. Trattasi di documenti non assoggettati a revisione contabile.

 

La maggior parte delle obbligazioni emesse dal Gruppo contengono impegni dell’emittente e in alcuni casi di Fiat nella sua qualità di garante (covenant) tipici della prassi internazionale per emissioni obbligazionarie di questo tipo da parte di emittenti dello stesso settore industriale in cui opera il Gruppo, quali in particolare (i) clausole di cosiddetto negative pledge, che impongono di estendere alle obbligazioni stesse, con pari grado, eventuali garanzie reali presenti o future costituite sui beni dell’emittente e/o di Fiat, in relazione ad altre obbligazioni e altri titoli di credito, (ii) clausole di cosiddetto pari passu, in base alle quali non potranno essere assunte obbligazioni che siano senior rispetto alle obbligazioni emesse, (iii) obblighi di informazione periodica, (iv) per alcune emissioni obbligazionarie, clausole di cosiddetto cross default, che comportano l’immediata esigibilità delle obbligazioni al verificarsi di certi inadempimenti in relazione ad altri strumenti finanziari emessi dal Gruppo e (v) altre clausole generalmente presenti in emissioni di questo tipo.

 

Il Gruppo intende rimborsare in contanti a scadenza le obbligazioni emesse, utilizzando le risorse liquide disponibili. Si precisa che le società del Gruppo potrebbero di volta in volta procedere al riacquisto di obbligazioni emesse dal Gruppo sul mercato anche ai fini del loro annullamento. Tali riacquisti, se effettuati, dipenderanno dalle condizioni di mercato, dalla situazione finanziaria del Gruppo e da altri fattori che possano influenzare tali decisioni.

 

Le linee di credito committed con scadenza oltre 12 mesi a disposizione delle Continuing Operation sono pari a circa 1,9 miliardi di euro e risultano al 31 dicembre 2010 interamente utilizzate.

 

Con riferimento alle Discontinued Operation si segnala che, al fine di dotare il nuovo Gruppo Fiat Industrial di adeguate risorse finanziarie, sono state finalizzate nel corso dell’esercizio nuove linee di credito committed sindacate per complessivi 4,2 miliardi di euro. Tali linee si sono rese disponibili alle tesorerie del Gruppo Fiat Industrial a partire dal mese di gennaio 2011, una volta divenuta efficace la Scissione.

 

Si tratta in particolare di:

  • una linea di credito “revolving” per complessivi 2 miliardi di euro, della durata di tre anni;
  • un finanziamento di complessivi 2,2 miliardi di euro, della durata di un anno (prorogabile per un ulteriore anno a discrezione di Fiat Industrial), destinato ad essere ripagato in relazione a nuove emissioni obbligazionarie.

 

Sempre a beneficio delle tesorerie del Gruppo Fiat Industrial, sono state trasferite linee di credito bancarie bilaterali (precedentemente nella disponibilità delle tesorerie del Gruppo Fiat) per oltre un miliardo di euro.

 

La struttura dei Debiti finanziari per tasso di interesse annuo e valuta di indebitamento al 31 dicembre 2010 è la seguente:

  Tasso di interesse  
(in milioni di euro) inferiore al 5% tra 5% e 7,5% tra 7,5% e 10% tra 10% e 12,5% oltre 12,5% Totale
Continuing Operations            
Euro 5.682 6.002 2.500 - - 14.184
Real brasiliano 690 196 250 1.160 148 2.444
Dollaro USA 391 131 - - - 522
Dollaro canadese 332 - - - - 332
Renminbi cinese 143 40 - - - 183
Zloty polacco 139 1 12 - - 152
Sterlina inglese 63 - - - - 63
Peso argentino - - - 5 30 35
Altre 20 - - 1 3 24
Totale Continuing Operation 7.460 6.370 2.762 1.166 181 17.939
             
Discontinued Operations            
Euro 1.855 24 3 - - 1.882
Dollaro USA 4.891 408 1.871 5 - 7.175
Real brasiliano 193 723 176 683 3 1.778
Dollaro canadese 1.127 - - - - 1.127
Dollaro australiano 22 803 - - - 825
Renminbi cinese 13 86 - - - 99
Zloty polacco - 57 - - - 57
Peso argentino - - - 18 16 34
Sterlina inglese 2 - - - - 2
Altre 79 - 1 10 - 90
Totale Discontinued Operation 8.182 2.101 2.051 716 19 13.069
Totale Debiti finanziari 15.642 8.471 4.813 1.882 200 31.008

 

L’indebitamento a tassi nominali superiori al 12,5% è riferito prevalentemente alle società operanti in Argentina e Brasile.

 

Per informazioni sulla gestione del rischio di tasso di interesse e di cambio sui finanziamenti si rinvia al precedente capitolo Gestione dei rischi ed alla Nota 32.

 

Il fair value dei Debiti finanziari in essere inclusi tra le Continuing Operation al 31 dicembre 2010 ammonta a circa 18.391 milioni di euro; il fair value dei Debiti finanziari in essere inclusi tra le Discontinued Operation al 31 dicembre 2010 ammonta a circa 13.197 milioni di euro. Al 31 dicembre 2009 il fair value dei Debiti finanziari in essere era pari a circa 28.844 milioni di euro. Tali valori sono stati calcolati utilizzando le quotazioni di mercato, ove disponibili, o attualizzando i flussi di cassa futuri, ed utilizzando i tassi di interesse indicati nella Nota 19, opportunamente rettificati per tener conto del corrente merito creditizio del Gruppo.

 

Al 31 dicembre 2010 il Gruppo aveva in essere alcuni contratti di leasing finanziario relativamente a fabbricati industriali, impianti e macchinari il cui valore netto contabile, pari a complessivi 322 milioni di euro, è stato incluso nella voce Immobili, impianti e macchinari (Nota 15) tra le Continuing Operation.

Con riferimento alle Discontinued Operation, al 31 dicembre 2010 il Gruppo aveva in essere alcuni contratti di leasing finanziario relativamente a fabbricati industriali, impianti e macchinari il cui valore netto contabile, pari a complessivi 48 milioni di euro era incluso nella voce Immobili, impianti e macchinari.

 

Al 31 dicembre 2009 il Gruppo Fiat nel suo complesso aveva in essere alcuni contratti di leasing finanziario relativamente a fabbricati industriali, impianti e macchinari il cui valore netto contabile, pari a complessivi 304 milioni di euro, era incluso nella voce Immobili, impianti e macchinari.

 

Al 31 dicembre 2010, i debiti per leasing finanziario, compresi nella voce Altri debiti finanziari delle Continuing Operation e delle Discontinued Operation, ammontano rispettivamente a 286 milioni di euro e a 45 milioni di euro, e sono cosi` composti:

  Continuing Operations Discontinued Operations
(in milioni di euro) entro l’esercizio tra uno e cinque anni oltre cinque anni Totale entro l’esercizio tra uno e cinque anni oltre cinque anni Totale
Pagamenti minimi dovuti per contratti di leasing finanziario 48 113 129 290 8 19 20 47
Quota di interesse (1) (3) - (4) (1) (1) - (2)
Valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per leasing finanziario 47 110 129 286 7 18 20 45

I debiti per leasing finanziario, compresi nella voce Altri debiti finanziari, al 31 dicembre 2009 ammontavano a 268 milioni di euro ed erano così composti:

  Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) entro l’esercizio tra uno e cinque anni oltre cinque anni Totale 
Pagamenti minimi dovuti per contratti di leasing finanziario  47    105    119    271  
Quota di interesse  (1)    (2)    -   (3)  
Valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per leasing finanziario  46    103    119    268  

Come indicato nella Nota 15, i debiti per beni presi in leasing finanziario includono, anche, cespiti di fornitori iscritti nel Bilancio consolidato del Gruppo secondo quanto previsto dall’IFRIC 4.

 

Si segnala, infine, che i debiti finanziari assistiti da garanzie reali inclusi tra le Continuing Operation ammontano al 31 dicembre 2010 a 324 milioni di euro, di cui 286 milioni di euro relativi ai sopracitati debiti per beni presi in leasing finanziario. Con riferimento alle Discontinued Operation, i debiti finanziari assistiti da garanzie reali ammontano al 31 dicembre 2010 a 88 milioni di euro, di cui 45 milioni di euro relativi ai sopracitati debiti per beni presi in leasing finanziario. Al 31 dicembre 2009 i debiti finanziari assistiti da garanzie reali ammontavano a complessivi 358 milioni di euro, di cui 268 milioni di euro relativi ai sopracitati debiti per beni presi in leasing finanziario. Complessivamente, il valore di carico delle attività gravate da garanzie reali a fronte di finanziamenti ricevuti è pari a 517 milioni di euro al 31 dicembre 2010 (446 milioni di euro al 31 dicembre 2009), di cui 425 milioni di euro riferibili alle Continuing Operation e 92 milioni di euro alle Discontinued Operation. Si ricorda, inoltre, che le attività del Gruppo includono crediti correnti e disponibilità liquide ad utilizzo predefinito destinati al servizio di Debiti per anticipazioni su cessioni di crediti che sono classificati al 31 dicembre 2010 tra le Continuing Operation per un ammontare di 533 milioni di euro e tra le Discontinued Operation per un ammontare di 8.321 milioni di euro. Il corrispondente valore di Debiti per anticipazioni su cessioni di crediti al 31 dicembre 2009 era pari a 7.086 milioni di euro.

 

Posizione finanziaria netta

 Secondo quanto richiesto dalla comunicazione Consob del 28 luglio 2006 e in conformità con la Raccomandazione del CESR del 10 febbraio 2005 “Raccomandazioni per l’attuazione uniforme del regolamento della Commissione Europea sui prospetti informativi”, si segnala che la Posizione finanziaria netta del Gruppo è la seguente:

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) Continuing Operations Discontinued Operations Gruppo Fiat ante Scissione   
      Totale Di cui parti correlate Totale Di cui parti correlate
A. Disponibilità e mezzi equivalenti 11.967 3.686 15.653 - 12.226 651
B. Titoli correnti (titoli detenuti per la negoziazione 185 24 209 - 217 -
C. Liquidità (C) = (A+B) 12.152 3.710 15.862 - 12.443 651
             
D. Crediti da attività di finanziamento (crediti finanziari correnti) 2.866 10.908 13.774 129 12.695 120
di cui verso società di servizi finanziari a controllo congiunto 12 - 12 12 14 14
             
E. Crediti finanziari verso Discontinued/Continuing Operation 5.626 2.865 - - - -
             
F. Altre attività finanziarie 516 88 604 - 636 52
             
G. Indebitamento finanziario 20.804 18.695 31.008 553 28.527 1.144
             
H. Altre passività finanziarie 255 147 402 - 464 49
             
I. Posizione finanziaria netta (I) = (C+D+E+F-G-H) 101 (1.271) (1.170) (424) (3.217) (370)

Si ricorda che la voce Crediti da attività di finanziamento include l’intero portafoglio delle società di servizi finanziari, classificato tra le attività correnti in quanto verrà realizzato nel loro normale ciclo operativo.

 

La Posizione finanziaria netta indicata nella tabella sopra riportata si riconcilia con l’Indebitamento netto consolidato presentato in Relazione sulla gestione nel seguente modo:

  Al 31 dicembre 2010 Al 31 dicembre 2009
(in milioni di euro) Continuing Operations Discontinued Operations Totale Totale
Indebitamento netto consolidato presentato in Relazione sulla gestione (2.753) (12.179) (14.932) (15.898)
Meno: Crediti finanziari correnti, esclusi quelli verso società di servizi finanziari a controllo congiunto, pari a 12 milioni di euro al 31 dicembre 2010 (pari a 14 milioni di euro al 31 dicembre 2009) 2.854 10.908 13.762 12.681
Posizione finanziaria netta 101 (1.271) (1.170) (3.217)

Per ulteriori dettagli circa la composizione delle voci presenti nella tabella, si rinvia alle Note 19, 20, 21 e 22, nonché alle informazioni fornite nella presente Nota.

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013