Operare con responsabilità

Il Gruppo Fiat è da tempo impegnato a promuovere uno sviluppo sempre più sostenibile, forte della convinzione che la crescita ha valore solo se responsabile. L’integrazione della dimensione sociale e quella ambientale nella strategia dell’azienda è ormai diventata il modo di Fiat di fare impresa che guida le scelte di ogni giorno.

 

Non si tratta di una sensibilità sporadica, ma di un approccio di gestione sempre più radicato in azienda, che vede fortemente coinvolto il top management. Il Group Executive Council (GEC) - organismo decisionale guidato dall’Amministratore Delegato del Gruppo e composto dagli Amministratori Delegati dei settori operativi e da alcuni capi funzione - definisce l’approccio strategico, approva le Linee Guida e il Piano di Sostenibilità ed è costantemente informato delle performance ambientali e sociali del Gruppo. Inoltre, all’interno del Consiglio di Amministrazione il Comitato Nomine, Corporate Governance e Sostenibilità valuta le proposte inerenti gli indirizzi strategici in tema di sostenibilità ed esamina il Bilancio di Sostenibilità.


L’impegno del Gruppo Fiat a supporto di uno sviluppo economico in sintonia con l’ambiente e la società è stato riconosciuto anche da parte di importanti società di rating di sostenibilità e organizzazioni internazionali. Nel 2010, per il secondo anno consecutivo Fiat S.p.A. è stata confermata nel Dow Jones Sustainability World e nel Dow Jones Sustainability Europe, i più prestigiosi indici borsistici ai quali accedono solo le società con le migliori performance nelle dimensioni economica, ambientale e sociale. Fiat ha ottenuto un punteggio di 93/100 rispetto a una media di 70/100 delle aziende del settore “Automobiles” analizzate da SAM, società specializzata negli investimenti di sostenibilità.


Altre società europee specializzate in SRI (Socially Responsible Investing) hanno valutato positivamente le performance di Fiat, che è stata riconosciuta come l’azienda leader nel settore “Automobiles” da Sustainalytics e ha ottenuto lo status di “Prime” da Oekom Research.


Inoltre, in seguito alla partecipazione all’indagine promossa dal Carbon Disclosure Project, il Gruppo Fiat ha ottenuto il più alto punteggio (tra le aziende del settore “Automobiles” all’interno delle 500 più grandi società al mondo per capitalizzazione) per il livello di disclosure sulle tematiche legate al climate change e una valutazione di “B” (in una scala compresa tra D-peggiore e A-migliore) per le iniziative messe in atto per la mitigazione del cambiamento climatico.


Il Gruppo Fiat, infine, si è aggiudicato il terzo posto per la comunicazione on-line sulla responsabilità socialenell’ambito del CSR Online Awards 2010, riconoscimento istituito da Lundquist (società specializzata nella comunicazione istituzionale sul web).

Questi riconoscimenti rappresentano un importante successo, ma non sono considerati un punto d’arrivo: Fiat si impegna, infatti, a mantenere elevati gli standard e a migliorare costantemente le proprie performance su più fronti: quello dell’ambiente e della mobilità sostenibile, quello dell’attenzione alle persone sia dentro sia fuori dall’azienda, quello di una condotta improntata all’etica e alla trasparenza.

 

Relativamente alla mobilità sostenibile, ad esempio, Fiat Automobiles dopo tre anni di leadership, nella rilevazione di Jato Dynamics di settembre 2010, si è confermato il brand con le più basse emissioni medie di CO2 della propria flotta rispetto ai marchi automobilistici più venduti in Europa.

 

Per minimizzare la propria impronta ambientale il Gruppo ha ulteriormente sviluppato il piano di azione definito nel 2009, inizialmente finalizzato all’abbattimento dei consumi energetici e delle emissioni di CO2, con nuovi sfidanti obiettivi per la riduzione dei consumi di acqua, della generazione di rifiuti e delle principali emissioniambientali nocive entro il 2014.


In campo sociale, il Gruppo ha continuato a gestire con responsabilità e trasparenza l’impatto del difficile quadro economico sui lavoratori e ha proseguito nel processo di valorizzazione delle persone e delle loro potenzialità. È anche proseguito l’impegno nella promozione della salute e sicurezza sul luogo di lavoro con attività e formazione mirate.


È continuato inoltre l’impegno a favore delle comunità locali che, soprattutto in Brasile, ha portato significativi risultati nel sostegno allo sviluppo sociale ed economico.

 

Una descrizione più puntuale di tutte le iniziative in ambito ambientale e sociale è presentata nel Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Fiat, consultabile anche in modalità interattiva nel sito dedicato alla sostenibilità. Lo stato di avanzamento dei progetti e i nuovi obiettivi per un costante miglioramento delle performance di sostenibilità sono evidenziati in particolare nel Piano di Sostenibilità.

© 2011 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013